Minecraft: programma per giocare

By | 2018-07-03T15:20:53+00:00 martedì, 03 luglio 2018|Categories: Ambiente, Base, Coding|0 Commenti

Eccolo qui!  Il famoso Minecraft!

Il gioco che fa impazzire tutti: piccoli e grandi.

Il gioco che esiste in numerose versioni, l’importante è giocare. Ma la versione che interessa a noi è la versione Minecraft: Education Edition. La versione con cui si può programmare il nostro gioco preferito. D’ora in poi, per comodità, quando parlerò di Minecraft farò riferimento a Minecraft Education Edition, quando farò riferimento al gioco lo scriverò esplicitamente.

I mondi del gioco di Minecraft, a prima vista, non sembrano essere nati per  il coding. Tutti conosciamo Minecraft come gioco, nato per il divertimento dei ragazzi che trovano irresistibile giocare in mondi sconfinati, scegliendo se il loro mondo sarà un mondo attivo dove sopravvivere e “combattere” oppure un mondo dove liberare la propria fantasia e creare ciò che più li diverte.

Minecraft: Education Edition sfrutta tutte le caratteristiche di Minecraft, in più offre la possibilità di connettere il proprio mondo ad un server che, a sua volta, collega il mondo di Minecraft agli ambienti di sviluppo. Tra i diversi linguaggi offerti troviamo Makecode, l’ambiente sviluppato da Microsoft.

Per la programmazione con Minecraft utilizzo MakeCode, un ambiente che fornisce tutti gli strumenti necessari alla realizzazione di progetti per Minecraft. Come si può immaginare, i progetti realizzati per Minecraft hanno caratteristiche differenti da quelle di progetti realizzati con altre piattaforme proprio per il fatto che Minecraft ha un proprio mondo e, ogni progetto che viene creato, deve necessariamente essere studiato e realizzato pensando alle caratteristiche del mondo di Minecraft.

Gioco o ambiente di coding

Entrambi!  E sì, per programmare con Minecraft serve… acquistare il gioco Minecraft!

Vediamo di mettere un po’ di chiarezza. Minecraft è un gioco per desktop, per Xbox o, nella versione PE (pocket edition), per tablet e smartphone, ma per accedere a Minecraft: Education Edition è necessario prima acquistare il gioco per desktop. In particolare, la versione per Windows 10 è l’unica che permette a tutti di programmare, mentre chi volesse acquistare la versione per Mac, avrà la possibilità la possibilità di avere l’accesso alla piattaforma di Minecraft: Education Edition, solo previa registrazione di insegnanti che poi invitino all’iscrizione i propri studenti, creando così una classe virtuale.

Una volta acquistato e installato il gioco, si inizia creando un nuovo mondo, scegliendo le impostazioni ed il nome desiderato, ricordando che due impostazioni in questo caso sono obbligatorie: il mondo deve essere in modalità Creative e l’impostazione Activate Cheats deve essere abilitata. Ora lo si deve collegare al server per avere accesso alla piattaforma di coding, questo avviene tramite un apposito software, chiamato CodeConnector, disponibile gratuitamente sul sito di Minecraft: Education Edition. Consiglio vivamente di far riferimento al sito Minecraft: Education Edition per tutto ciò che riguarda la registrazione e l’uso di Minecraft: Education Edition.

E’ arrivato il momento di decidere con quale linguaggio programmare Minecraft, io ho scelto MakeCode.

MakeCode

L’ambiente di MakeCode fornisce uno spazio personale in cui salvare i propri progetti, così facendo, ogni volta che vi si accede, si ritrovano anche i vecchi progetti salvati.

Appena al di sotto della lista dei progetti si trovano i numerosi tutorial, anche video, che aiutano a capire come programmare Minecraft.

MakeCode Ambiente

La finestra di lavoro

La finestra di lavoro di MakeCode

Quando inizi un nuovo progetto viene aperta la finestra di lavoro, in cui costruire il proprio progetto.

La finestra di lavoro è molto semplice: a sinistra si trovano i blocchi suddivisi per tipologia per facilitarne la reperibilità. Un’aiuto ulteriore ti viene fornito dall’area di ricerca dei blocchi, nel caso non trovassi ciò che cerchi.

L’area azzurra centrale, che occupa quasi tutta la finestra, è lo spazio in cui costruire gli script che faranno parte del tuo programma. Lo script viene costruito trascinando i blocchi dal pannello di sinistra nell’area centrale, impilandoli e combinandoli tra loro in modo logico.

Quando invece apri un progetto già iniziato, ritrovi il tuo progetto come lo avevi lasciato.

Ricorda che non esiste l’auto-salvataggio come in altre piattaforme, è obbligatorio salvare e dare un nome ad ogni progetto sia prima di provare il progetto, sia prima di chiudere la finestra.

Il progetto

Il progetto realizzato con MakeCode non è differente dai progetti che si possono realizzare con altri strumenti. La differenza sostanziale sta nell’ambiente con il quale interagisci. Con MakeCode costruisci progetti con lo scopo di modificare e il mondo creato in Minecraft. Ciò significa che non esistono personaggi con cui interagire se non quelli che fanno parte del mondo di Minecraft, non si possono aggiungere creature differenti da quelle previste in Minecraft o sfondi differenti da ciò che vedi nel tuo mondo.

Minecraft e MakeCode

Tutto ciò che costituisce il progetto sono le istruzioni e le decisioni necessarie per modificare il mondo di Minecraft, siano queste teletrasportarsi, far piantare un orto ad Agent, creare un area popolata da animali, costruire o demolire, cambiare il meteo, ecc.

Una volta terminato il progetto, questo deve essere eseguito come comando nella chat di Minecraft per vederne i risultati.

Perciò ricorda che lavorare con MakeCode e Minecraft significa avere due finestre: in una si elabora il progetto con MakeCode e nell’altra lo si esegue nel mondo di Minecraft.

Una volta chiuso il gioco, il mondo viene salvato, perciò le modifiche apportate ad esso permangono nel tempo e le ritroverai in futuro.

loop animation

Se Minecraft ti appassiona, non puoi lasciarti scappare l’occasione di interagire con il tuo mondo.

Puoi creare ciò che ti serve, costruire, allevare creature di tipi diversi, modificare l’ambiente come desideri, insomma puoi creare progetti che rendano il tuo mondo completamente nuovo ogni volta. Per non parlare dell’automazione di azioni che ad un giocatore potrebbero costare tempo.

Perciò Minecraft diventa non solo un gioco appassionante, ma anche uno strumento appassionante con cui imparare a programmare. Fino ad ora abbiamo pensato a come modificare il mondo di Minecraft ed utilizzare i progetti per facilitare il gioco, ma cosa dire del fatto che puoi imparare nuove conoscenze da applicare anche a scuola.

Insomma Minecraft: Education Edition ti offre la possibilità di imparare giocando al tuo gioco preferito, muovendoti nel mondo che conosci bene, senza togliere nulla al divertimento.

Sono sicura che leggendo ti saranno venute in mente tantissime idee e che saranno già pronte per essere messe in pratica.

E’ il tuo turno: raccogli le idee ed inizia ad interagire con il tuo mondo Minecraft!

About the Author:

Appassionata di coding e di tecnologie per per ragazzi, ho lavorato come coding educator con ragazzi da 8 a 15 anni. Durante i corsi ho imparato dai ragazzi come presentare concetti complicati in modo semplice e divertente. Questo ha contribuito a far nascere il mio personale metodo di insegnamento del coding. Da qui prende vita questo sito con lo scopo di diffondere il coding in modo divertente ed avvincente.

Scrivi un commento

This Is A Custom Widget

This Sliding Bar can be switched on or off in theme options, and can take any widget you throw at it or even fill it with your custom HTML Code. Its perfect for grabbing the attention of your viewers. Choose between 1, 2, 3 or 4 columns, set the background color, widget divider color, activate transparency, a top border or fully disable it on desktop and mobile.

This Is A Custom Widget

This Sliding Bar can be switched on or off in theme options, and can take any widget you throw at it or even fill it with your custom HTML Code. Its perfect for grabbing the attention of your viewers. Choose between 1, 2, 3 or 4 columns, set the background color, widget divider color, activate transparency, a top border or fully disable it on desktop and mobile.